AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Consigliati 
logo anyoptionRendimenti fino
al 94%


Opzioni Bubbles

Visita AnyOption

iqoption_logo_miniDeposito minimo 10$

Trade minimo 1$


Visita Iqoption

Trading 1 novembre: in Italia è festivo ma… non per i trader!

Broker opzioni binarie requisiti fondamentali

Il 1 novembre si avvicina: una giornata che è non lavorativa per gli italiani ma che, per i trader, può ben tramutarsi in ghiottissime occasioni di investimento. Il calendario macro, infatti, non si ferma: sono in arrivo dagli Stati Uniti dei dati piuttosto importanti per poter orientare i nostri comportamenti sui mercati finanziari. Vediamo i principali in uscita per tale giornata, con qualche indicazione utile.

Cominciamo dal dato sulla spesa in costruzioni, che a settembre è prevista in aumento di 0,8 per cento mese su mese, dopo due contrazioni consecutive (-0,7 per cento mese su ad agosto). Gli occupati nel settore sono risaliti dopo alcuni mesi di debolezza; i nuovi cantieri a settembre sono calati, ma solo nel segmento delle unità multifamiliari. Il rimbalzo della spesa previsto per settembre dovrebbe essere diffuso sia al comparto residenziale sia a quello non residenziale.

In giornata uscirà anche l’aggiornamento sul dato relativo all’ISM manifatturiero, che è atteso in rialzo a 52 punti nell’update di ottobre, da 51,5 punti di settembre. Le indagini di settore a ottobre sono state mediamente positive. Il PMI flash è salito di 2 punti a 53,4 punti, con indicazioni generalmente positive dallo spaccato dell’indagine che registra un miglioramento degli ordini, dell’attività e dei prezzi; il Philly Fed ha corretto a 9,7 punti dopo un aumento molto sostenuto a settembre e indica espansione di ordini e attività. L’Empire, più volatile, è rimasto in territorio negativo a ottobre, ma il Beige Book segnalava debolezza nel distretto di NY a fronte di un’espansione nelle altre aree. Il PMI Markit flash di ottobre è salito e ha dato indicazioni positive sul fronte degli ordini. Il settore manifatturiero nella parte finale dell’anno dovrebbe segnare una ripresa modesta.

Infine, non sottovalutate gli ultimi aggiornamenti legati al mercato degli autoveicoli, uno dei principali per l’economia statunitense. In attesa di comprendere se le previsioni risulteranno essere coincidenti con la realtà, le vendite di autoveicoli a ottobre sono previste in calo a 17,5 milioni di unità annualizzate, dopo l’ampio aumento registrato a settembre, a 17,65 milioni di unità annualizzate. I dati sono in linea con una crescita sostenuta di beni durevoli nel quarto trimestre.

2 Responses to Trading 1 novembre: in Italia è festivo ma… non per i trader!

  1. francesco ha detto:

    Qualcuno conosce la situazione di trade12.com? E’ una frode?

    • Vale Skaga ha detto:

      Dicono di essere autorizzati dalla Republic of Vanuatu, comunque se ciò fosse vero è una licenza non valida per il mercato Europeo, in pratica è come se non avessero licenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *