AVVISO DI RISCHIO: IL VOSTRO CAPITALE POTREBBE ESSERE A RISCHIO

Aggiornamento Importante: Secondo la circolare CySEC C168 è fatto divieto ad ogni broker di promuovere Bonus sul deposito. Sulla scorta della nuova regolamentazione, ci teniamo a precisare che qualsiasi riferimento a bonus sul deposito all'interno delle pagine di questo blog non sono più da tenere in considerazione.

Monthly Archives: settembre 2016

Copyop – social trading con Anyoption

copyop-logo

In questo blog parliamo spesso di conti demo, ma in questo articolo apriamo le porte ad altri strumenti finanziari interessanti per il trader. Ci riferiamo a Copyop, uno dei pochi social trading specifico per le opzioni binarie.

Non sapete cosa sia il social trading? Ve lo spiego in poche righe: Social trading si traduce in trading sociale, ovvero condivisione delle esperienze. Condividere le esperienze di trading significa mettere a disposizione di altri traders i propri risultati.

Opzioni gas naturale in rialzo, aspettando le decisioni FOMC

conto demo iqoption

Negli ultimi giorni il gas naturale è salito di quotazione, con il contratto TTF sul primo mese che è passato da un minimo di 11,55 Eur/MWh a un picco di 12,95 Eur/MWh in chiusura di scorsa settimana, per poi flettere lievemente a 12,75 Eur/MWh, comunque in netto rialzo rispetto alla chiusura della precedente settimana di 11,85 Eur/MWh. Stesso trend per i contratti con chiusura 4Q16 e the Cal 17, con il primo che ha chiuso la settimana a 14,07 Eur/MWh da 13,65 Eur/MWh il venerdì precedente, e con il secondo che ha chiuso a 14,82 Eur/MWh da 14,60 Eur/MWh.

Forex trading, euro tra dati macro e un occhio alla BoE

Nonostante i dati di produzione industriale molto negativi in luglio (solamente quelli italiani sono sembrati essere migliori delle attese, mentre quelli francesi e tedeschi hanno fallito completamente le stime), l’euro si è ripreso dal calo del giorno precedente salendo da 1,1211 a 1,1274 EUR/USD. Ad ogni modo, non è certo quel che si potrebbe definire come un movimento di grande rilevanza, tanto da confermare il range stretto dell’ultima settimana in area 1,12 EUR/USD e che è probabilmente anche in fase di riassorbimento.

Forex e materie prime, prevalgono i movimenti di cautela

investire nel forex

Sul fronte cambi, oggi il dollaro statunitense è tornato a ritracciare con una debolezza più marcata nei confronti dello yen giapponese.

La motivazione è da ricercarsi principalmente nei commenti prudenti del membro Fed Lael Brainard (che tradizionalmente era contraddistinto da posizioni espansive), e che sembrano allontanare l’ipotesi di un rialzo dei tassi già la prossima settimana durante il FOMC del 21 settembre, confermando, di fatto, le attese di mercato che spostano l’intervento più sul fine anno, probabilmente dopo le elezioni presidenziali.

Sterlina, la BoE “spinge” al ribasso le quotazioni

investire nel forex

Scivolone parziale per la sterlina britannica, che nella giornata di ieri ha compiuto un passo indietro sia nei confronti del dollaro statunitense, passando da 1,34 a 1,33 GBP/USD sia nei confronti di euro, passando da 0,83 a 0,84 EUR/GBP. I dati di produzione industriale di luglio sono stati leggermente migliori delle attese, ma a pesare è evidentemente stato un altro elemento, rappresentato parzialmente dall’ampia contrazione nel manifatturiero, in linea con il calo del PMI sotto quota 50.